Richiedi informazioni

La pompa di calore per un riscaldamento efficiente ed ecologico

Il sistema a pompa di calore nasce come soluzione sostenibile capace di provvedere al riscaldamento degli ambienti domestici; negli ultimi anni però questi impianti si sono evoluti per riuscire a coprire anche il fabbisogno di acqua calda sanitaria.
I vantaggi sono quindi molteplici: un solo impianto per riscaldamento e acqua calda sanitaria, notevole risparmio sui costi dell’energia, eliminazione quasi totale delle emissioni nocive in atmosfera.
Per far sì che i vantaggi attesi dall’installazione di una pompa di calore per riscaldamento e acqua calda siano effettivi, noi di Solarcenter progettiamo ogni impianto tenendo conto di specifici parametri rilevati al momento del sopralluogo e scegliamo solo le migliori tecnologie sul mercato, tra cui Viessmann, Lamborghini Calor ed Emmeti. In questo modo possiamo garantire il confort climatico in casa o in azienda con attraverso un sistema ecologico, efficiente, ed economicamente conveniente.

Riscaldamento domestico e aziendale

Come abbiamo visto in precedenza il funzionamento delle pompe di calore è semplice: la loro tecnologia permette di estrarre calore dall’aria, dall’acqua o dalla terra trasferendolo negli ambienti interni di un edificio alla temperatura desiderata. 

Scegliere la pompa di calore come soluzione per il riscaldamento della propria abitazione o azienda permette di risparmiare annualmente fino al 70% rispetto ad una caldaia tradizionale; sono inoltre previste agevolazioni fiscali e incentivi per agevolarne l’installazione.

In fase di progettazione i tecnici Solarcenter effettuano un sopralluogo e calcolano il fabbisogno energetico dell’abitazione o dell’azienda in oggetto. Calcoliamo quindi il COP, ovvero il rapporto tra resa termica dell’impianto e spesa generata dalla pompa di calore, e lo SCOP, ossia il rendimento stagionale dell’impianto.

In base alle caratteristiche di ogni singola realtà la pompa di calore potrà essere:

  • l’unica fonte di riscaldamento in caso di edifici nuovi con classi energetiche elevate, dotati di isolamento termico e basso tasso di dispersione del calore, nonché in presenza di un clima con inverni non eccessivamente rigidi.
  • si suggerisce l’installazione di una pompa di calore ibrida quando l’edificio si trova in una zona climaticamente molto fredda, in caso di sistemi di irradiamento poco efficienti, nonché in caso di elevato fabbisogno domestico o aziendale.
Un sistema di riscaldamento a pompa di calore è dà il massimo risultato in presenza di riscaldamento a pavimento o radiatori progettati per essere efficienti anche a temperature moderate. Le pompe di calore sono inoltre davvero convenienti quando negli ambienti si scegli di avere una temperatura costante: ogni nuova accensione comporta infatti un maggior consumo di energia elettrica.

La pompa di calore abbinata ai pannelli fotovoltaici

Nel migliore dei casi l’energia elettrica utilizzata dalle pompe di calore per il riscaldamento può essere autoprodotta dalla stessa abitazione o azienda tramite i pannelli fotovoltaici. In caso di impianto solare già esistente è necessario comprendere se l’elettricità generata dal sole è in grado di coprire sia il fabbisogno della pompa di calore che le normali attività giornaliere.
In ogni caso è possibile dotare i pannelli fotovoltaici di un sistema di accumulo per ottenere il massimo dell’efficienza un impianto integrato anche nelle ore notturne quando, soprattutto in inverno, le temperature interne all’edificio sono più rigide.

Pompe di calore per la produzione di acqua calda sanitaria

Esattamente come avviene per il riscaldamento domestico, anche generare acqua calda sanitaria con la pompa di calore è vantaggioso e ambientalmente sostenibile. 
In questo caso è necessario installare anche uno scaldacqua a pompa di calore, ovvero sistema con serbatoio d’acqua coibentato alimentato appunto da una pompa di calore, ideale per avere sempre a disposizione acqua calda alla giusta temperatura.

Lo scaldacqua a pompa di calore consuma 400 di energia producendo acqua calda sanitaria fino a 60°, molto meno rispetto alla media di 1500 W per produrre acqua a 60° di un tradizionale, ed ingombrante, scaldabagno.
In caso di particolari condizioni, questo sistema può essere supportato a bisogno dalla caldaia tradizionale.

Vuoi saperne di più? Contattaci senza impegno