Richiedi informazioni

Pompa di calore: prezzi, vantaggi, agevolazioni

  1. Home /
  2. Pompe di calore /
  3. Quanto costa?
Quanto costa installare una pompa di calore? I prezzi variano notevolmente in base a diversi fattori, non ultima la tecnologia che si desidera utilizzare e la potenza necessaria per soddisfare i bisogni di una famiglia o addirittura di un’intera azienda. In questa sezione vi spiegheremo quali sono in base alla nostra esperienza decennale nel settore delle energie rinnovabili.
Se i costi sono variabili, i vantaggi sono un punto fermo: risparmio energetico garantito, alte prestazioni, riduzione dei costi mensili legati al riscaldamento o raffreddamento delle abitazioni, utilizzo di energie rinnovabili e relativo calo delle emissioni nocive in atmosfera. Proprio grazie a questi fattori, oggi chi decide di installare una pompa di calore può accedere a vantaggiose agevolazioni e detrazioni fiscali.

Pompa di calore: costo, preventivo ed efficienza

L’installazione di una pompa di calore ha un costo variabile a seconda di: fabbisogno energetico di una famiglia o particolari attività produttive di un’azienda, caratteristiche intrinseche dell’edificio da riscaldare o raffreddare, integrazione con impianti preesistenti o di nuova realizzazione. Il costo delle pompe di calore è ovviamente determinato anche dalla loro tecnologia che cambia notevolmente in base alla fonte da cui estraggono il calore: aria, acqua, terra.

Dopo il primo sopralluogo e un corretto dimensionamento, Solarcerter consegna al cliente un preventivo dettagliato e chiaro in cui vengono riportati sia i dati rilevati relativi al reale fabbisogno energetico, sia i possibili interventi necessari per ottenere un impianto efficiente e conveniente.

Una pompa di calore riesce a produrre 8 Kw di energia termica utilizzando solo 2Kw di energia elettrica. Quindi, in un’ora, la pompa di calore utilizzerà circa 0,4 centesimi per il suo funzionamento mentre una caldaia tradizionale a gas utilizzerà ben 8 kw di energia ad un costo di 0,85 centesimi di euro: il risultato è lo stesso, ma ad un costo decisamente maggiore. Una caldaia a gasolio costerà invece addirittura 1,1 euro.

Se la produzione di energia elettrica inoltre viene supportata da un impianto fotovoltaico il vantaggio sarà ovviamente ancora maggiore.

Ovviamente questi impianti raggiungono il massimo dell’efficienza in edifici nuovi con classi energetiche elevate, in case o aziende in cui il riscaldamento è a pavimento o quando sono presenti altri sistemi di produzione di energia green. Nonostante ciò le pompe di calore possono essere installate anche in caso di impianto di riscaldamento datato, ma in questo caso bisognerà intervenire anche sull’edificio per dotarlo di un buon di isolamento termico.

Consumo della pompa di calore

Il consumo di una pompa di calore dipende principalmente dal fabbisogno energetico da coprire, dalle caratteristiche climatiche e da quelle intrinseche dell’edificio, nonché dalla tipologia di tecnologia scelta. Se ben dimensionato, comunque, un impianto a pompa di calore è progettato per produrre più energia di quanto ne consuma

Se invece l’energia elettrica che alimenta la pompa di calore proviene dai pannelli fotovoltaici, il risparmio diventa davvero notevole e permette al proprietario di diventare energeticamente indipendente.

Gli interventi di manutenzione programmati Solarcenter assicurano inoltre un impianto sempre efficiente e sicuro, capace di mantenere realmente bassi i consumi energetici e le relative spese… Senza dimenticare i benefici legati al minor inquinamento ambientale.

Detrazioni fiscali e agevolazioni

Gli impianti a pompa di calore negli ultimi anni hanno attirato l’attenzione di progettisti e costruttori non solo perché permettono di far acquisire agli immobili più valore e al proprietario di risparmiare sulle spese legate all’energia, ma anche perché questi impianti rientrano tra quelle innovazioni amiche dell’ambiente e quindi supportate a livello governativo. Gli enti locali e statali hanno infatti deciso di venire incontro ai privati e alle aziende con detrazioni e agevolazioni fiscali.  

In particolare la Legge di Stabilità 2020 ha prorogato fino al 31 dicembre 2021 i seguenti interventi:

  • detrazione fiscale del 65% sugli interventi di efficientamento energetico
  • detrazione del 50% per le ristrutturazioni edilizie
  • superbonus 110%
  • cessione del credito

Per quanto riguarda l’efficientamento energetico è anche possibile accedere al Conto Termico, ovvero la possibilità di riqualificare i propri edifici in un’ottica di miglioramento delle prestazioni energetiche, recuperando parte della spesa sostenuta.

 

Grazie a questi provvedimenti legati all’installazione di pompa di calore, i prezzi saranno ancora più contenuti.

Vuoi saperne di più? Contattaci senza impegno